Twitter

Triffo Chronicles

vendo un kg di neuroni assonnati.

Someone that I used to know

settembre
2012
3

C’era una volta internet dove le persone scrivevano post più lunghi di 140 caratteri e dove aggiornare il proprio status non era sufficiente ad esprimere quello che si voleva dire, dove le persone chattavano su irc e si instauravano rapporti a distanza pur non vedendo mai l’interlocutore in faccia. Purtroppo un brutto giorno quell’internet si ammalò e piano piano cominciò ad evolversi e a trasformarsi.
Eccoci qui, 2012 inoltrato, vorrei scrivere un post come avrei fatto nel 2002, ma faccio una fatica immensa, qualcosa è cambiato anche io mi sono ammalato della stessa malattia di internet; non è necessariamente un male, non l’aveva ordinato nessuno di condividere con il mondo montagne e montagne di cazzate, ne basta una ogni tanto… (sotto i 140 caratteri possibilmente)
Ma un po’ rimpiango l’internet 1.0 dove leggevo i blog tutti i giorni, dove conoscevo alcuni dei blogger e parlavamo di tutto su irc.. (all’epoca c’erano anche degli sglaps… ma questo è un discorso lungo…), quel tempo è passato, internet è viva e come ogni cosa viva è soggetta a cambiamenti, solo le cose morte rimangono immutate e noi non rimane altro che adeguarsi gioire o arrendersi al cambiamento.
E sono tante le cose che sono cambiate, son cambiato io, è cambiata la tecnologia, è cambiato il mio modo di pensare e la mia disponibilità di tempo, sono cambiate le mie priorità e i miei impegni, sono cambiati i miei amici sono cambiate le dinamiche, la mia famiglia è cambiata e mi chiedo talvolta se qualcosa di quello che ero è rimasto oppure sono stato completamente sostituito da questo nuovo me; Immagino che siano le pippe mentali che si fanno tutti i 30enni, ma già il fatto di cominciare a pensare al tempo che passa e alle cose che cambiano un po’ fa riflettere… è questa la prova che sono dopotutto passato alla nuova versione di ME (a che versione sarò? 3.0 4.0?), 10 anni fa era tutto diverso, 10 anni fa qua era tutta campagna… (cit)
Fisicamente è cambiato poco, sto ancora lottando con me stesso per arrivare a quel peso forma che wiifit definisce IDEALE, e nonostante le corse e gli addominali non mi schiodo da quei 6 kg che mi separano dal traguardo… sarà che mi abbuffo la sera e che seguo una dieta terribilmente sbagliata;
Finanziariamente sono più povero, ma probabilmente è un male comune, ma in questo periodo particolarmente… ho pensato perfino di cercarmi un secondo lavoro il che vorrebbe dire uccidere il mio tempo libero, ma ultimamente è difficile trovare anche il più umile dei lavori; Senza contare che vista l’Italia Sbagliata di oggi un secondo lavoro conviene solo se in nero (altrimenti con le tasse e tutte quelle cose contabili che non capisco, il gioco non vale la candela.)
E’ anche vero che senza un secondo lavoro, e soprattutto senza l’integrazione finanziaria che porterebbe, mi sento limitato, limitato in ogni cosa, limitato di non poter viaggiare, di non poter tornare in quella New York che mi ha fatto innamorare di lei, limitato nell’uscire, (non più di una uscita a settimana e mi raccomando cerca di rimanere nel budget), limitato di non poter dar sfogo alle mie manie gadgettistiche… limitato perfino nel comprare i libri… (fortunatamente su iPad in qualche modo si riescono ad avere per vie traverse, ma non è la stessa cosa.)
Lavorativamente sono meno rilassato, il trasferimento nell’ufficio del capo crea solo più grattacapi e nessun benefit.. c’è forse di buono che non devo fare il REPORT delle operazioni settimanale (cosa che odio) ed essendo già li faccio un report live…
Emotivamente non sto male ma sono ben lungi dall’essere felice, immagino che di questi tempi sia già un ottimo traguardo essere sereni, ma talvolta non sono sicuro di essere vicino nemmeno a quello.
Spesso però come dicevo ad una mia cara amica ho paura di aver ucciso i miei sogni e la vita che il “past-me” avrebbe voluto e che il “future-me” (ora presenteme) vivesse… e questo non è affatto un bel pensiero da fare prima di addormentarsi, l’insoddisfazione è una cosa che si insinua piano piano nella tua sfera emotiva e all’inizio non ci fai caso, ma poi diventa una bomba ad orologeria e probabilmente esploderà nel momento meno opportuno e con il massimo danno.
Tonnellate e tonnellate di pessimismo Paco, ma pensiamo alle cose belle che ogni tanto succedono e tiriamo avanti… fa molto julie andrews, ma alla fine è vero… pensare a cose che ti hanno reso felice ti rende felice e ti fanno sembrare l’incertezza e i dubbi meno spaventosi…
alla prossima paco… speriamo non nel 2013…

p.s. stavi per essere cancellato per errore perché avevo dimenticato di rinnovare il pagamento per il db mysql… ora è tutto ok… ma l’anno prossimo chissà… giusto per mettere qualche incertezza anche a te…


Say goodbye to the world you thought you lived in

settembre
2011
5

Eccoci, (buondì PACO), di nuovo qui, con l’estate ormai alle spalle e un autunno un pochino preoccupante da affrontare…
Cominciamo con le questioni tecniche che di solito non interessano a nessuno, tranne al sottoscritto, ma visto che il sottoscritto rilegge periodicamente quello che scrive a causa della terribile memoria, fa sempre bene riportare quello che succede… in fondo sono delle cronache no?
comunque dicevo, La Questione Tecnica ™… ho fatto l’aggiornamento automatico con wordpress (e ho acquisito il titolo di “amante del brivido livello 2”) e come previsto è andato tutto a signorine allegre
homepage inaccessibile, area amministrativa inaccessibile, insomma un fottuto casino…
se leggete questo posto vuol dire che il futuro-me ha già risolto La Questione (BRAVO FUTURO-ME… BRAAAAAAAVO! fottuta jingle di bravagiovannabrava… rimane intesta per mesi) se non lo leggete… beh non lo leggete.
Potevo tralasciare la seconda parte della frase ipotetica, conoscere l’esistenza dell’opzione in questo caso escluderebbe il fatto che l’abbiate scelta, ma si sa che mi piace darvi la parvenza di un minimo di libero arbitrio.
Per ora sto usando il buon caro e vecchio notepad (l’equivalente macintoshiano a dire il vero… textedit ) tanto se mi conosco questo post difficilmente comincerà e finirà nello stesso mese, quindi il sopracitato futuro-me dovrebbe avere tutto il tempo di fixare questo casino.
Proseguendo la lista degli argomenti che dovrei toccare in questo posto ora dovrebbe esserci NYC…
Sono stato a New York e come spesso succede ora che sono tornato stare qui è un inferno.
Si perché come dicevano i REM, lasciare new york non è mai facile… vorresti ricominciare il tuo solito tram tram, ma ti accorgi che la tua tranquillità, il tuo piccolo pezzo di mondo, seppur non sia male, seppur sia confortevole e accogliente, è una cacca in confronto a manhattan e dintorni.
Vi assicuro che è la prima città di cui sono geloso: ho rivisto Cloverfield non perché fosse un film da rivedere, ma semplicemente per vedere distruggere quel fottuto quartiere (o come lo chiamano loro borough), della serie se non posso viverci io non ci vivrà nessuno…
Un mio amico è negli states in questi giorni, a dire il vero è tornato ma non è questo il punto, il punto è che sono stato invidioso, anzi direi più irritato (giuro!) per tutta la settimana in cui si è fermato a nyc…. le cose sono migliorate nel momento in cui si è spostato sull’altra costa.. decisamente una nuova patologia preoccupante da aggiungere alla lista.
Bah la cura in questo caso è facile direte voi, “che ci fai qui?”, “parti! vai la”, “la vita è una!” ed altre impetuose esternazioni del genere, ma la realtà è che purtroppo quei pezzi di carta, che tutti si ostinano a volere, scarseggiano e la mia banca che non è per nulla differente, mi ricorda periodicamente che ho una casa e che qualcuno dovrà pure pagarla no… eppoi come dice la mia nonna un lavoro a tempo indeterminato è oro in questa economia (non l’ha detto proprio così ma il concetto era quello) e vale la pena lasciarlo per l’ignoto in una nuova città anche se la suddetta città è dannatamente strafiga?
Vabbeh c’è sempre l’opzione superenalotto… io ci conto eh.
Comunque siam qui (in italia, e più precisamente in ufficio) e ci tocca lavorare, come già detto le ferie son finite, il problema è che anche volendo essere produttivi in questo periodo in ufficio non è che abbia poi così tanto da fare…
Le cose sono due… o sono stato bravissimo e grazie al mio training mirato degli utenti e alla mirata e costante monitorizzazione di tutti i sistemi, ho fatto si che tutto abbia funzionato e funzioni a meraviglia senza bisogno di ulteriori manutenzioni… oppure è culo… (e ora mi tocco…)
In ogni caso io e tutte le altre 6 mie personalità ci annoiamo, mi sono scaricato i pdf dei libri che sto leggendo per passare il tempo, ma leggendo parte l’effetto abbiocco e farmi trovare sbavante sulla tastiera del mac non aiuterà nel momento in cui dovrò chiedere un aumento visto le mie brillanti doti e la rata del mutuo incombente. Cercasi quindi secondo lavoro da fare in ufficio possibilmente altamente remunerativo… c’è grossa crisi servono dindini… tanti dindini.
e giusto per rimanere in tema finanziario e sempre per dovere di cronaca riportiamo anche le SFIGHE dell’ultimo periodo:
– MULTA NUMERO 3 accesso a zona a traffico limitato in lecco…. 90 euro
– VETRO ROTTO IPAD 400 EURO
– MULTA NUMERO 4 eccesso di velocità, un anno fa in svizzera… 96 euro
– DISCO ROTTO, IN GARANZIA, ma le poste perdono il pacco.. 80 euro (in attesa di un rimborso che non arriverà mai)
– MONITOR SAMSUNG abbinato al pc che controlla il proiettore, CON MIGLIAIA DI PIXELS MORTI… (“fortuna” che lo uso poco)
non c’è male.
ringrazio la signorina Karma, Lei è sempre così equa e imparziale e non le chiedo delucidazioni riguardo a quanto sopra perché so che è da maleducati, colgo solo l’occasione per salutarla e farle i complimenti per l’ottima forma! (ehm…)
Direi che è tutto, tanto vale chiudere qua per ora, altrimenti finisce che posto a a natale.
Buon autunno a tutti (il più bel periodo dell’anno!)

p.s. PACO auguroni… sono 7 quest’anno? mi pare 7… ah la crisi del settimo anno…

*(piattaforma di blogging in uso in codesto blog…)


21&2^7&altro

maggio
2011
10

Da giornalieri i post sono diventati settimanali, poi mensili e ora stagionali…
la mia pigrezza è senza confini, lo sapevo io che senza un “metodo” sarebbe andato tutto a scatafascio…
vabbeh contenimento dei danni e post riassuntone di questi ultimi mesi:
Dunque si ho una casa! dicono servano 21 giorni ad abituarsi ad un nuovo stile di vita, pare una cazzata, ma effettivamente solo dopo metà gennaio mi sono abituato alla mia nuova condizione da single.
Essendo solo soletto i primi giorni ero pensieroso per qualsiasi cosa:
stavo ore a ripensare a cose tipo come impostare il riscaldamento, quando fare il bucato, cosa comprare e tenere in frigo (finisce sempre che ci sono cose che vanno a male… tipo il latte, lo uso solo per il thè e anche mezzo litro è troppo e finisco con il buttarlo dopo 4 giorni) cosa fare in caso di allagamento (che poi è stupido visto che sono al primo piano) o come risparmiare su qualsiasi cosa..
In piu c’era un po’ di malinconia, abituato all’andirivieni di casa dei miei, essere solo soletto la sera un po mi spiazzava, ora però va tutto bene, stare sciallato sul divano con popcorn patatine e qualsiasi altra cosa a portata di mano non ha prezzo…
il 21 gennaio mi ero proposto di scrivere questo posto visto che ricorrevano i famosi 21 giorni e ora siamo quasi al 21 maggio… cosa è andato storto? (nulla fortunatamente, ma un po piu di misura non guasterebbe)
Vabbeh, per il resto sono il solito bimbominkia, è uscito l’ipad2 e vendendo l’1 e utilizzando come scusa il mio compleanno ho deciso di prendermelo…
Quest’anno ho optato per l’apple store di Orio Al Serio, dopo averlo prenotato online la notte dell’annuncio e avendo scoperto che le consegne per gli ordini online avevano tempi biblici, mi son deciso a fare la solita coda complice il fatto che io il venerdi pomeriggio esco dall’ufficio alle 13:00
La vendita cominciava alle 17:00, io sono arrivato alle 13:30 aspettandomi una coda immensa, invece c’erano “solo” una quarantina di persone, tra cui mamme che tenevano il posto per i loro figli bimbiminkia (questo si che è amore materno!).
Devo dire che è stato quasi divertente, ho giocato a carte con i vicini di coda, ho fatto amicizia con un ragazzo che si era offerto di fare la fila per un suo amico per la modica cifra di 50 euro, e alle cinque e qualcosa finalmente sono riuscito a mettere le mani su quello oggettino identico a quello che avevo gia in borsa ma bianco e con un 2 che seguiva il nome, (come si fa a dire di no a UN DUE??)
E con questo abbiamo chiuso il capitolo sottone e anche il capitolo TH-X-MAS (quest’anno casa e iPad 2, direi best th-x-mas ever).
Prima ho parlato di compleanno, si è arrivato anche quello, la cosa buffa è che siamo alla settima potenza di 2 e mi ricorderò sempre che al liceo ben 16 anni fa continuavo a dirmi “oh oggi compio 2 alla sesta anni…(nerdolosissimo giasso…) la prossima è tra tantissimo… ben 16 anni!…” eccoci appunto…
Caro il mio ME del passato, sappi che sono volati, e mi consolo con il fatto che 2 all’ottava è tra 32 anni e se il grande Crondor vuole non li vedrò mai…
(suvvia non volevo essere lugubre, ma se gia sto messo così a 32 anni, non voglio immaginare l’evoluzione delle mie personalità dopo altri 32 anni…)

tornando sul 21 che era un po il numero ricorrente ad inizio anno, (un po come il 23 lo era per jim carrey) e visto l’imminente viaggio a new york della prossima settimana… …
non vi avevo parlato di new york? no?
beh finalmente ci vado, finalmente si sono allineate le stelle e gli amici (e soprattutto le ferie degli amici) e finalmente i numeri e il futuro non ci fanno preoccupare (cit) (ehm… ok quasi nessuno dei numeri ci fa preoccupare… a parte il sopracitato 21, mi spaventano un po il 4 8 15 16 23 e 42)
eppoi ho un passaporto, per averlo mi sono beccato una multa di 80 euro per essere entrato in una zona di lecco non pedonale… non segnalata…. ma vabbeh…
beh comunque in onore del 21 ecco 21 cose che voglio fare a new york

1. leccare la liberty bell a philadelphia (cit) (ormai avranno rinforzato i controlli dopo che centinaia di deficienti avranno provato a farlo) –> FAIL (Philly era carina ma fare la fila per una campana…)
2. comprare una o piu maglie di sheldon –> FAIL (il CBS store era chiuso per manutenzione/restyling…)
3. visitare il MET –> WIN
4. andare ad una partita degli Yankee al Yankee stadium –> FAIL (c’era tanta roba da fare che le cose non programmate sono saltate)
5. provare ogni giorno un prodotto starbucks diverso –> FAIL (non sempre siamo andati da starbucks…)
6. salire sull’empire state building –> WIN
7. visitare l’apple store della 5th avenue (il cubo di vetro) –> WIN
8. visitare il nintendo store –> WIN (ma lo pensavo meglio)
9. visitare la biblioteca che si vede in ghostbuster e il palazzo. –> WIN (ma troppo veloce come visita… era il penultimo giorno…)
10. visitare tutti i quartieri di manhattan –> WIN (almeno credo… forse mancava tribeca)
11. comprare da macy –> FAIL (ma ci sono stato!)
12. assistere ad una messa ad harlem –> WIN (non una con il coro gossip però)
13. suonare heart and soul come in BIG su un piano gigante nel negozio di giocattoli che si vede nel film e di cui mi sfugge il nome. –> FAIL (il piano c’era… mancava la voglia di fare una figura di merda…)
14. visitare un paesello americano sconosciuto –> WIN (non proprio visitato ma ci siamo passati ammirandolo…)
15. comprare qualcosa dal boss delle torte –> FAIL (ma abbiamo visto BUDDY!)
16. vedere qualcuno di famoso –> FAIL (incredibile ma vero ma non ho visto nessuno di famoso…)
17. correre a central park –> FAIL (volevo, ma il tempo era tiranno…)
18. mangiare una pizza americana (magari una four fromage (cit) ) –> WIN
19. guardare un po di pubblicità americana mangiando schifezze –> WIN
20. visitare liberty island e sperare di trovarci il Walternative. –> FAIL (troppa coda…e walter era impegnato.)
21. lasciare un segno da qualche parte –> WIN

Bene prima che questo post ritorni nel gran limbo delle bozze, dove i post si trasformano invecchiano e muoiono, direi di pubblicarlo con somma gioia dei miei feed rss che finalmente non mostreranno come primo record un post di quasi 6 mesi fa.
prometto aggiornamenti piu frequenti…
Ciao Paco!

p.s. qua sotto il calendario… nel caso ve ne fregasse qualcosa…


No choice, your voice can take me there

dicembre
2010
14

Come ricordava tanto sinteticamente il precedente post, in questo periodo ci sono poco.
A dire il vero definire “post” il precedente “messaggio” è un insulto per tutti i precedenti posts, credo gli sia stato riconosciuto il premio “lamest post ever” come corrispettivo quasimodiano “ed è subito sera” dei posts, (mi scusi il sig. Quasimodo, ma per quanto belle ed eleganti possano essere quelle tre righe e visto che a me tre righe oltre a non risultare belle ed eleganti verrebbero pure tristi, io preferisco di gran lunga i posts “fiume”, per lo meno sproloquio in libertà senza preoccuparmi della forma… tanto poi non li devo leggere io.)
La nuova grafica (ehm si le 5 cazzate aggiunte sullo sfondo che fanno TANTO natale…) poi si meritano un post fiume, dovessimo continuare l’analogia di prima vorrei che il mio cervello partorisse un post DIVINA COMMEDIA (come sono letterario sotto le feste)
In fondo le opere corte sono facili (…) se ti viene la genialata… e sono anche “pocosbatta” ™ dal punto di vista del lavoro che c’è dietro; pensate invece alla Commedia di quel toscanaccio di messer Dante: quell’uomo si è messo a scrivere versi rigorosamente endecasillabi in rima concatenata per 100 canti… va bene che all’epoca non c’era il sodoku o la pleistescion, che c’erano poche ragazze da quelle parti e che l’unica decente (e amata) era morta… però oltre a ottenere tutta la mia stima per il lavoro immane e vincere il premio “sbattone”(tm) non posso fare a meno di pensare che se questi premi esistessero davvero la giuria avrebbe anche istituito un premio speciale della critica “unc’ho uncazzo da fare 1321”
Ho divagato un pochino… non mi capita mai (…) è che quando penso a cosa scrivere di solito non mi viene mai in mente una cippa, mentre quando sono nelle situazioni piu difficoltose vengon fuori di quei discorsi nella mia mente che nemmeno il buon Machiavelli. (tutti sti riferimenti storici non sono mica dati da un improvvisa cultura sbocciata con l’avvento delle feste… solo troppo assassin’s creed la notte… abbiate pazienza)
E’ comunque un peccato, dicevo, che tali memorabili filippiche sopraggiungano solo quando mi è complicato scrivere e che a cio io debba poi sopperire vomitando frasi senza capo ne coda con troppi aggettivi e una pessima punteggiatura; è un peccato per voi ovviamente… io mi gusto live i “capolavori” in compagnia delle mie altre personalità.. facciamo anche un dibattito alla fine.
Ho una teoria anche per questo al riguardo (delle filippiche non del dibattito…) : il mio cervello “letterario” lavora meglio in situazione di pericolo…
ELABORO: diciamo che lavora meglio quando è impegnato oltre che a scrivere mirabili opere d’arte anche a tenermi in vita:
FATTI:
Fatto N. 1 I migliori posts mi vengono sotto la doccia -> il mio cervello è impegnato a non farmi scivolare e morire mentre ballo e canto come un imbecille
Fatto N. 2 I migliori posts mi vengono mentre guido -> il mio cervello è FORTEMENTE impegnato a non andare a sbattere contro un albero… (e ciò richiede parecchie risorse… se siete mai stati in macchina con il sottoscritto capirete di cosa sto parlando)
Purtroppo in queste occasioni è difficile scrivere (se si vuole sopravvivere) quindi vi dovete rassegnare a leggere una versione caotica e confusa di un bellissimo post… Dante ne sarebbe stato fiero… (true story!)
Veniamo finalmente al titolo dopo questa chiarissima e breve parentesi…
Ultimamente quando devo pensare ad un titolo per un post mi saltan fuori solo frasi di canzoni piu o meno famose… addirittura questo titolo è nato ancora prima del post stesso…
lo spiegare l’intero processo porterebbe via ore e ore di laboriosa struttura grammaticale e tra flashback e flashforward vi sembrerebbe di essere stati catapultati in un episodio di lost (auguri…) senza per giunta la parte visiva… (un fottuto incubo post-acido)
quindi skippo, vi basti solo sapere che il titolo del post una volta aveva un significato che è difficile desumere da quanto leggerete qui.
ricominciamo dunque:
buongiorno PACO,
qualche aggiornamento sulla avventurosa vita del sottoscritto…
ho un isola e una cucina intorno, ho un divano smontato, delle librerie smontate , una camera in arrivo dopodomani e niente gas, ho un robottino che aspetta di pulirmi casa e un sacco di robaccia ikea da mettere nei milioni di cassetti a disposizione.
e cosa ho imparato da questi ultimi 3 mesi? puoi pianificare quanto ti pare ma il prendere casa batterà tutte le tue tabelle e fogliettini… (sisi legge di murphy o quant’altro… fate pure i saccenti se volete)
lezione inutile visto che non prenderò mai piu un altra casa…. salvo vincite multimilionarie una casa è per sempre… come un diamante ma con un mutuo e meno luccicante.
Sono le 16:00 e sono in ufficio… Vedo dei cupidi svolazzarmi intorno,solo che al posto di freccie di AMMORE sparano freccie di noia… ogni colpo muoio un po dentro, a volte vorrei un “effetto chiusura” stile FIESTAnoncivedopiudallafame, ma il mio team montaggio scene e post produzione sembra vivere un momento creativo particolarmente intenso.
che altro? assi il comune di Cxxxxxo D’xxxx (comprate una vocale se proprio vi interessa sapere il comune) ha deciso che mi meritavo una bella punizione per essere passato con il giallo (quasirosso) dopo aver atteso 40 minuti al semaforo davanti ad un ponte frustrato dal fatto che nell’altro senso il verde durava circa 20 minuti con i 15 secondi del lato dove mi trovavo…
Come lezione di vita, i gentili bergamaschi che spero soffrano al cesso quanto io ho sofferto aprendo la raccomandata, hanno deciso che la punizione adeguata consisteva in gnientepopodimenoche 160 euro e 6 punti patente… per quanto possa tenere ai punti della mia patente in questo periodo mi spiace piu per i 160 euro…
pensate a quante cose avrei potuto prendermi con quei 160 euro…
evabbeh.. c’est la vie direbbe un mio amico francese…
porcputain direbbe l’ex capo del mio ex capo… (anche lui francese… ma francese vero…)
Già, i francesi si che sanno come usare frasi d’effetto in ogni occasione…
non come noi italiani che usiamo frasi di canzoni inglesi per post senza senso.
Buona serata Paco. e buone feste…

p.s. bambini babbo natale non esiste… o meglio esiste ma si chiama PasswordDelContoPaypalDelPapà…


Previously on Triffo Chronicles...

- 14/12/2008 - E cosa farai dopo?
- 14/12/2007 - The One With Triffo e la wii-zapper
- 14/12/2006 - The One With Triffo e lo spirito natalizio.
- 14/12/2005 - The One With Triffo e Zelda Leon
- 14/12/2004 - The One With Triffo Impaziente.
« Older EntriesNewer Entries »
9 11/9 2009 2016 ? Acquisti Aggiornamenti Alice Amici Amiconi Apple apple watch artattack Assassin's Creed 2 auto autunno Awesomeness Awfulness Barack Obama bob dylan BotNews & Graphic Breath of The Wild browser cambiamenti Canon Eos 450D casa casini Cazzeggiologie cern chrome Chronicles Ciclo delle Eredità cinema coded corsa Cortellesi Cose Inutili Cosplay Cronache del Ghiaccio e del Fuoco croza CSS cucina desideri discovery channel divinità Dr Horrible Sing Along Blog DSi DS Lite e3 english eventi facebook fail famiglia Felicia Day ferie Film Final Fantasy fine del mondo Fotografia fumetti futuro fw 3.0 gamescom Geekness getamac gggiovani Giochi Giorgia google gphone halloween Hardware Harry Potter heroes holidays Home How I Met Your Mother incidenti ipad Iphone iPhone 3Gs ipod iraq karma keynotes Kingdom Hearts Kudos La Giornata dell'Ata lavoro Legend of Neil Legend of Zelda lhc Libri Libri & Fumetti life linguaggio gggiovane Linux Liste o Elenchi lolcats Lollosità macbook macbook pro Mario max paine Microsoft Minchiate MiTo mobileme movies multa Musica natale natura Neil netbook neve new york Nintendo Nintendo DS niubbo nuoto NXE ogame olimpiadi OPL origami OSX PACO parenti passato paura pazzia Pc & Mac pensieri pensierolosi pessimismo pets Pixar Politici post inutile pranzi&cene Prince of Persia Programmi tv Project Natal prototype PS3 pubblicità rapporti rat-man relax revival ricordi RieduchescionalCiannel riflessioni Saga dell'Eredità ScattiIphoniciAccaso segreti Serie tv sfighe Sglaps slapbet snow leopard Software sogni soldi Sony spa spore stato delle cose Steve Jobs summer super-slow-motion super enalotto svizzera Talenti tecnologia temporali th-x-mas Thanksgiving The Guild ThinkDifferent tim trailer Travaglio tristezza tualaitt TV ubisoft ups USA vacanze V for Vendetta viaggi Videogiochi Video Musicali Vita Vodafone Wall-e weird things Wii Wishlist wordpress Xbox360 YouTubbologia Zelda