Twitter

Triffo Chronicles

vendo un kg di neuroni assonnati.

May you stay forever young (cit)

settembre2

Una volta questo post cominciava con

Come diavolo é successo ? Le ferie sono già finite… Tristezza imperante …
Gia tornati ai soliti drammi da ufficio. Che gioia.

ed essendo le mie ferie finite gia ormai da 10 giorni, questo dovrebbe darvi un indice di:
1) quanto a lungo ci metta io in questo periodo a partorire 2 righe
2) quanto questo lavoro stia uccidendo la mia naturale attitudine al fancazzismo
3) quanto pigro io sia diventato.
beh tornando a noi…mentre uno dopo l’ altro i miei neuroni si suicidano pensavo che come ogni autunno mi prende la voglia di prendere e partire… Ho questo viaggio in mente da ormai 10 anni e ogni anno lo posticipo all’anno successivo.
Il neurone petulante faceva notare prima di strangolarsi con un assone che il continuare a rimandare, di solito porta ad un triste fallimento dell evento programmato…
eh, ok, va bene… apparte che siamo tutti felici che il suddetto neurone abbia finalmente posto fine alla sua triste e petulante vita (con l’effetto collaterale di aver perso 5 o 6 mesi di ricordi) ,ma lo sapevo gia che il rimandare non è cosa buona e giusta (cit), e d’altro canto non puoi fare altro quando:
– non hai un cazzo di soldi
– hai comprato casa
– conosci amici impegnatissimi e/o senza soldi come il sottoscritto
– non vuoi optare per un viaggio solitario… perchè con te stesso ti annoi (!)
– sei senza soldi
– hai un lavoro e se fai altre ferie al tuo ritorno potresti non averlo piu
– continui a dire di non avere un cazzo di soldi… e realizzi che è tristemente vero…

beh c’è crisi che volete… mica si può partire così per così… sarà l’anno prossimo dai…
tanto il neurone maia mi ha gia detto che c’è ancora un annetto buono…. prima di… si beh… ok…

Per chi comunque è riuscito a prendere ed andare via da codesto paese va tutta la mia stima, davvero, io non so se riuscirei a mollare tutto ed andare in un paese straniero così improvvisamente, neppure fossero gli Stati Uniti (che seppure han tanti problemi, di sicuro non hanno quello del gadgetgadgettolosi) (semicit)
Che poi ne faccio anche una questione prettamente fisica, nel senso della mia salute fisica:
Sentire la musica e vedere strani sketch mentali é abbastanza figo se sei in una serie tv o in un film… Abbastanza preoccupante se sei nella vita reale…ben che mi vada é il solito tumore paripatetico che viaggia nelle varie zone del mio corpo…mal che vada… beh meglio non pensarci; avrò quindi bisogno a breve di cure mediche e sebbene Obama abbia cominciato la rivoluzione del sistema sanitario statunitense dubito potrei permettermi le spese di un qualsiasi ospedale americano senza devolvere i miei organi. (il che sarebbe stupido anche per il sottoscritto… “giovane vende il pancreas su ebay per pagare le spese mediche e realizza di essere un completo imbecille. poi muore” )
Insomma tante piccole scuse per placare il mio neurone marcopolo che bene o male a lungo andare funzionano sempre meno (le scuse non i neuroni…) (oddio.. forse anche i neuroni…) .
io poi mica ringiovanisco… ho fatto anni fa un patto con il GrandeTizioLassuNeiCieli per non invecchiare mai… poi Lui si è accorto di quanto illogica fosse la sua esistenza ed è svanito in una nuvola di polvere rosa, brillantini e divisioniperzero.
Mai fare affidamento sulle divinità, a parte il piccolo problema della loro inesistenza, la maggior parte delle volte ti ritrovi con un dio vendicativo a cui l’onnipotenza ha dato alla testa.
a questo punto basta il nostro presidente del consiglio no?
Finita la pausa caffe, tornero ad occuparmi di noiosi problemi e noiose email sperando che da un momento all’altro qualcuno mi telefoni dicendo che ho vinto 100 e passa milioni di euro.
Alla prossima paco….
(e Buon compleanno. con ieri sono 6 anni che sono in analisi da te… )

Forever young

Angry emails…

maggio17

il silenzio dei neuroniMi pare di aver gia accennato in passato del fatto che mi incasino quando i discorsi diventano importanti… il grafico con la proprietà di linguaggio e l’importanza dell’argomento verrebbe pressapoco come quello raffigurato qui a destra…
Per questo motivo di solito preferisco scrivere un email.
non che le cose migliorino in questo maniera, d’altronde non si possono fare miracoli, ma perlomeno ho modo di prendere tutta quell’accozzaglia di parole e riscriverla in un ordine comprensibile da un altro essere umano.
In questo weekend mi son ritrovato a riscrivere piu e piu volte ben tre email su argomenti che mi stanno a cuore e dopo questa faticaccia ho elevato coloro che scrivono discorsi oratori al piu alto grado della scala evolutiva.

la prima email era facile…:
Situazione: ho ordinato l’ipad in america perchè sono meta ossessivo compulsivo e meta pirla e dopo ormai un mese, quando mancano meno di 10 giorni al lancio italiano, il suddetto ipad non è ancora stato spedito
L’email alla cara Nicole di Miami (del sito ishopinusa.com) è stata semplice da scrivere, ma l’inglese (per mie carenze linguistiche) non mi ha dato modo di aggiungere quella vena di astio che ormai provo quando qualcuno cita l’iPad, una località a caso della florida a caso e qualsiasi cittadina statunitense in generale…

La seconda email era gia piu difficile….:
Situazione: oramai ho deciso per la casa, ho gia quasi firmato per il compromesso, devo solo riuscire a strappare un prezzo totale piu vantaggioso
Il tono supplicante non funziona in questi casi, nemmeno la faccia da cuccioloso e pezzente adottata in agenzia ha funzionato, quindi ho provato con l’approccio duro: ho visto un altro appartamento, questo mi piace di piu ma anche l’altro non è male, il vostro prezzo attuale è inaccettabile… cheffamo?? (vedremo…)

la terza email è la piu difficile di tutti…:
sono mesi che la penso e sono ancora indeciso se spedirla o affrontare la persona… personalmente…
Situazione: ho un contratto a tempo indeterminato, mi occupo di centinaia di cose diverse che teoricamente non sarebbero di mia competenza, ma lo stipendio fa davvero schifo…
Al momento dell’assunzione quello doveva essere lo stipendio per il periodo di prova e poi ci sarebbe stata una rinegoziazione… che ovviamente non è mai avvenuta, indi per cui necessito che il mio capo ci pensi con calma e abbia chiaro in mente che ho bisogno di piu pecunia se voglio tenermi la casa (che ancora non ho) e sopravvivere.
ovviamente se non mi sveglio io non verrà di certo lei (si è una donna…) a dirmi “oh che sbadata, mi ero dimenticata che ti dovevo dare piu soldi, vieni che ti ritocco lo stipendio con la mia super bacchetta dorata…” , ma non c’è bisogno di fare i saccenti… ho detto che è da un po che sto pensando al modo giusto di mettere giu la questione… non mi mettete fretta eh!
sono ancora indeciso se adottare il tono “ommioddio sono alla canna del gas fai qualcosa!” , se proporre qualcosa del tipo : beh qui mi piace ma se non sganciate la pecunia mi tocca cercarmi altro, oppure se premere sul fatto che grazie a me in fondo stanno risparmiando un sacco sulle commissioni che facevano fare ad agenzie esterne e in piu poco ci manca che dia una ripassatina anche ai bagni la sera prima di uscire…

per ora sono partite 2 su tre… per la terza prevedo altre correzioni e revisioni. (e ovviamente accetto consigli…)
non odiavo così le email da quando rispondevo ai clienti nell’assistenza tecnica taaaanto tempo fa…

p.s. nel frattempo la grafica quissotto è un po cambiata… giusto per fare spazio all’iPad… ce l’ho di carta, cell’ho in background chissà mai che arrivi anche prima o poi quello vero.
p.p.s. Nicole gonfia banane giganti… a mazzi da sei (cit)

What you share with the world is what it keeps of you *

marzo2

Quando le cose vanno bene ci si dimentica dei vecchi amici diceva qualcuno… parzialmente vero… ma non temere non mi sono scordato di te PACO, non ancora almeno.
Tra l’altro non è che le cose vadano particolarmente bene in questo periodo, sono piu stressato di un anno fa, sempre indeciso su tante cose, e sempre disilluso su altre, in compenso sono parecchio impegnato, e quando si è in questa condizione l’unico vantaggio è che il cervello si concentra sulle attività prioritarie… non su quelle importanti… su quelle prioritarie, (sembra una sottigliezza ma in mezzo c’è il mondo), e ci si dimentica di essere indecisi, disillusi e quant’altro e talvolta ci si dimentica anche delle cose importanti (non di quelle prioritarie) , come gli amici, i parenti, dov’è che abiti, come ti chiami etc…
Beh in ogni caso, dopo una settimana di tira e molla con il mio neurone, sono riuscito a ritagliarmi questo spazio di tempo… alle 2 e 18 di notte… e ho deciso (in collaborazione con il resto delle mie multiple personalità) che valeva la pena scrivere almeno un post, in fondo mica ho passato gli ultimi 6 anni a riempire questo spazio di cazzate per poi vederlo andare a puttane nel giro di 6 mesi (anche se a PACO andare a puttane magari non dispiaceva…)
Domanda ricorrente in questo periodo: “allora come va il nuovo lavoro”
Risposta ricorrente in questo periodo: “tutto bene, paga da schifo, ma il lavoro non è male”
Domanda aggregata ricorrente: ” e cosè che produce la società dove lavori”
Risposta ricorrente alla domanda aggregata “dopo 5 mesi ancora non l’ho capito..”
Che poi la gente del mia società è strana… oddio non piu strana della “stranezza” media dei bergamaschi, ma ci sono dei soggetti interessanti…
io che sono un mezzosangue, ho poi questa posizione privilegiata che mi consente di osservare questi curiosi soggetti e qualche volta farne parte… certe mattine aggirandomi per gli uffici mi sento molto alberto angela…. “SE AVETE LA PAZIENZA DIIII SEEEGUIRMI…” e sogghigno come un imbecille… prima o poi mi mureranno vivo a suon di “pota!”, ma hei ne sarà valsa la pena.
Pensavo di citare i soggetti piu interessanti in codesto post, ma l’ora è tarda, la palpebra cala e il riscaldamento si è spento 3 ore fa quindi mi scuserete se rimando alla prossima volta…
la prossima volta “dovrebbe” essere a breve… tra meno di una settimana c’è in programma un piccolo viaggio e avrò ore e ore per annoiarmi e costringere il neurone (a cui avevo dato un nome ma ora non mi sovviene) a produrre qualcosa da incollarlo in questa area di testo bianca…
Se poi riesco a convincerlo anche a schiacciare pubblica sono a cavallo.
Alla prossima neh (bye paco!)

* Give A Little Love

Non ti va mai bene GNIENTE (cit)

gennaio5

Meglio un lavoro stimolante con colleghi che non ti piacciono (opzione 1) , o un lavoro noioso con colleghi che ormai sono tuoi amici (opzione 2) ?
In mancanza dell’opzione 3 (colleghi amici e lavoro stimolante) io sceglierei l’opzione 2 in quanto l’opzione 1, quella in cui mi trovo ora, mi sta piano piano uccidendo e l’opzione 2 mi manca un casino.
E’ vero che sono pochi quelli che possono dire “il mio lavoro mi piace”, e di questi tempi dovrei essere grato gia solo per averlo un lavoro, ma cosa ci posso fare se oggi mi sono svegliato con una vena di pessimismo e insoddisfazione… e siamo solo al 5 gennaio… il 2010 è iniziato da soli 5 giorni e gia fa schifo…
Domani andra meglio (dicono…)
Sarà…

p.s. causa situazione economica precaria il th-x-mas quest’anno è cancellato…. (Salvo annunci SteveJobsici riguardanti il leggendario iSlate-iTablet o come diavolo si chiamerà quel fottuto device strafigo che aspettiamo da secoli, in quel caso il th-x-mas verrà reintrodotto come eccezione straordinaria….)

« Older Entries